Legge di Bilancio 2024

La legge di bilancio 2024, ad oggi ancora non approvata in via definitiva, prevede alcune importanti novità che vedranno coinvolti i contribuenti e le famiglie, mentre attendiamo l’approvazione definitiva prevista per il 22 Dicembre vediamo un riepilogo di alcune novità.

Sarà possibile, per gli immobili soggetti a IMU, conguagliare il saldo IMU 2023 per i comuni (circa 211) che hanno ritardato nella pubblicazione delle relative delibere, entro il 29 Febbraio 2024 senza applicazione di interessi e sanzioni.

Sempre riguardo l’ambito immobiliare, sul tema della cedolare secca sugli affitti brevi, occorre evidenziare che si prevede l’aumento, dal 1° gennaio 2024, dell’aliquota della cedolare secca sugli affitti brevi dal 21 al 26% in caso di destinazione alla locazione breve di più di un appartamento per ciascun periodo d’imposta.

Importanti alcune modifiche dedicate ai contributi per il sostegno delle famiglie con figli, si prevede infatti:

  • un aumento del BONUS ASILI NIDO O SUPPORTO DOMICILIARE  per le famiglie con almeno due figli. Il bonus passa a 3600 euro annui per i nati dal 1 gennaio 2024 le famiglie con ISEE fino a 40mila euro.
  • sarà riconosciuto un ulteriore mese di congedo parentale retribuito per i genitori con figli fino a 6 anni con indennità pari al 60% invece che 30%, per gli altri 4 mesi l’indennità a 30% e 1 mese con indennità all’80%, introdotta l’anno scorso e confermata solo per il 2024.
  • si rinnova l’erogazione della carta Dedicata a TE  per la spesa dei beni di prima necessità, riservata a chi ha ISEE sotto i 15mila euro. Un decreto del ministero dell’agricoltura definirà il nuovo importo  e le modalità di erogazione
  • rinnovato anche il BONUS ELETTRICO per il primo trimestre 2024, con un potenziamento dello stesso  per le famiglie beneficiarie dei bonus sociali bollette 
  • dal 2024 il canone annuale RAI passa da 90 a 70 euro, sempre suddivisi in rate nella bolletta elettrica.
  • Si confermano anche per il 2024 le agevolazioni fiscali connesse all’acquisto delle prime case per i giovani under 36 e l’ampliamento della copertura del Fondo Gasparrini  sui mutui prima casa
  • Si prevede un rifinanziamento fino a 10 ML dei fondi per il bonus psicologico 2023. 

Leave A Reply